Clima, il pianeta che cambia

Clima, il pianeta che cambia (perché leggere il libro del Touring)

Sia che stiate cercando un libro da regalare, sia che vi interessi un bel pezzo da collezione per la vostra biblioteca, io credo non si debba perdere l’ultima pubblicazione del Touring Club Italiano edita da Giunti, Clima, il pianeta che cambia – Il futuro è già qui, uscita a fine ottobre.

Il volume, che affronta il tema del riscaldamento globale e dei suoi effetti, è davvero un bel libro, sia dal punto di vista estetico per le fotografie di altissima qualità, sia per i contenuti, accurati e aggiornati dal punto di vista scientifico a metà 2016 (per ovvie ragioni di stampa). Tra i vari temi affrontati (dalla pressione agricola alle migrazioni, dai cataclismi ai pericoli per la popolazione e gli habitat, alle soluzioni politiche internazionali) c’è anche quello del difficile rapporto tra cambiamento climatico e patrimonio culturale.

Il clima che cambia e i beni culturali che spariscono, per le guerre o per il degrado, sono due argomenti molto strettamente legati tra loro. Lo sappiamo noi, lo sa l’Unesco che ogni tanto stila una lista indicando i beni patrimonio dell’umanità minacciati dal riscaldamento globale e dai conflitti che rischiano di devastare aree meravigliose e importantissime per il nostro passato.

rana

Insomma, si tratta di un collegamento normale: è abbastanza naturale preoccuparsi per l’Isola di Pasqua che potrebbe essere sommersa dall’oceano entro il 2100 o dei beni archeologici che vengono distrutti in medio oriente da gruppi terroristici che si finanziano attraverso il petrolio, i rapimenti e la vendita illegale di reperti.

Quello di cui non ci rendiamo conto è che la piaga del clima che cambia tocca già le nostre città d’arte, i nostri siti al sicuro dai conflitti armati, danneggiando una risorsa che per noi è fondamentale: il turismo. Tra le varie tematiche, il libro affronta (forse un po’ troppo di sfuggita, seppur in modo interessante) anche questa, ricordando che fenomeni in crescita come le ondate di calore – ormai una consuetudine che accompagna le nostre estati – o le alluvioni metteranno sempre più in ginocchio l’economia delle città d’arte e dei borghi che campano di turismo, ricordandoci che anche per questo motivo è bene correre ai ripari.

Altro tema affrontato è quello del turismo sostenibile, un settore in crescita come più volte abbiamo ricordato e che può costituire una soluzione utile e interessante sia per arginare gli effetti del riscaldamento globale, sia per sviluppare l’economia locale.

clima e turismo

Il cambiamento climatico influisce anche sul turismo.

Un libro bello da avere e che consiglio, perché nelle sue oltre 230 pagine riassume in modo chiaro e conciso quali siano le cause riscaldamento globale, quali le responsabilità umane, quali gli effetti e le soluzioni per affrontare al meglio il tema del clima che cambia.

Clima, il pianeta che cambia – Il futuro è già qui
Giunti
38,00 euro.

No Comments

Leave a Comment