Perché anche gli archeologi devono festeggiare la Giornata europea dei parchi.

Sarò breve, brevissima. Voglio solo ricordarvi che oggi è il 24 maggio ed è la Giornata europea dei parchi, istituita dalla federazione Europark il 24 maggio 1999 per ricordare la creazione del primo parco europeo in Svezia, nel 1909. 

Potrebbe sembrarvi una ricorrenza che in apparenza riguarda solo la natura e l’ambiente e invece dovrebbe essere festeggiata anche (o forse soprattutto) da chi si occupa di archeologia e storia. Il motivo è presto detto: i parchi preservano la natura e il paesaggio. 

Il paesaggio, così come lo vediamo e lo conosciamo, specialmente qui da noi, in Italia, è qualcosa che non può prescindere dalla sua storia, è qualcosa che si forma con il tempo, è insieme naturale e costruito. Da un certo punto di vista, è storico.

I segni della storia vivono nel paesaggio dei nostri parchi nazionali e regionali, nelle nostre riserve e nelle nostre aree marine: li vediamo a volte attraverso le rovine, che ci ricordano la presenza di antiche strade o di antiche città, ora magari immerse nel verde, dimenticate, semisepolte dagli eventi e dal tempo; a volte attraverso veri e propri edifici (chiese, castelli, palazzi) costruiti in città che, anche se non lo sappiamo, sono tutelate dagli enti parco.

Una che mi viene in mente, per esempio, è Pavia, città inserita nel Parco Lombardo della valle del Ticino:  qui si possono ammirare i resti della Ticinum romana e della Papia longobarda, si può seguire l’itinerario dei pellegrini della via Francigena e rintracciare i segni della dominazione dei Visconti Sforza. Il tutto facendo semplicemente un giro in città con gli occhi all’insù. Questo è solo uno degli esempi, ma ce ne sono a bizzeffe: basterebbe collegarsi al sito di Federparchi per rendersene conto.

Da noi i parchi non sono mai fatti di sola natura, alberi, fiumi e laghi e montagne; nei parchi da noi c’è un sacco di cultura e forse sarebbe bene che anche gli archeologi se ne ricordassero e si appropriassero, giustamente, di questa ricorrenza.

Gli hashtag per seguire la giornata

#parksday e #giornatadeiparchi

No Comments

Leave a Comment