giornata FAI d'Autunno

Giornata FAI d’autunno: dove andare e cosa vedere, passeggiando per la città

Ci tengo a farvi una segnalazione breve, rapida e indolore: domenica 15 torna puntualissima la giornata FAI d’autunno, uno dei pochi momenti dell’anno in cui il Fondo ambiente italiano apre al pubblico i beni di sua proprietà (che ormai sono davvero tantissimi) sparsi in tutta la penisola o organizza visite guidate (spesso coinvolgendo i ragazzi dei licei) a monumenti spesso poco conosciuti e ignorati.

La struttura è quella, solita, della “vecchia” FAI Marathon: itinerari divisi per tappe, dove i diversi gruppi incontrano le guide e seguono le loro spiegazioni. Si tratta di un bel modo non solo di visitare beni solitamente chiusi, ma anche di guardare la città con occhi nuovi.

Obiettivo principale della giornata d’autunno e quella di primavera, però, è quello di raccogliere fondi per la stessa associazione e consentire così il restauro e il mantenimento dei beni, che si potranno visitare da mattina a pomeriggio inoltrato.

I beni archeologici aperti

Sono diversi e ve ne voglio segnalare alcuni per il solito discorso: solo valorizzando e conoscendo i siti “minori” possiamo fare veramente bene al territorio! in ogni caso, trovate l’elenco completo degli itinerari, con la descrizione delle tappe, a questo link.

MILANO

Solo per i soci iscritti al FAI, a Milano apre al pubblico l’archivio storico della Basilica di Sant’Ambrogio, con pergamene di VIII secolo, codici, lettere tra diversi artisti. Le visite sono previste dalle 10:00 alle 18:00.

VENEZIA

A Portogruaro (Venezia) si potrà infine visitare il Museo archeologico nazionale concordiese dalle ore 10:00 alle 17:00. Alcune vetrine raccolgono materiali provenienti da collezioni locali o da scavi condotti nel XIX secolo.

PALERMO

La delegazione FAI di Palermo curerà le visite guidate al Museo Salinas, il più antico di Sicilia (e forse anche quello che ha la comunicazione social migliore…). Da poco restaurato e di nuovo aperto al pubblico, sarà accessibile dalle 9:30 alle 13:30.

FROSINONE

Ad Atina (Frosinone) la giornata d’autunno fa tappa anche al museo archeologico. Il materiale, datato dal VI al III secolo d.C., proviene dagli scavi condotti dalla Soprintendenza nella città e nel territorio circostante.

BARI

Giovinazzo (Bari): qui la visita riguarderà il Dolmen di San Silvestro, monumento megalitico di II millennio a.C. scoperto casualmente nel 1961. I gruppi potranno vedere il monumento dalle 9:30 alle 13:30.

LUCCA

Si chiama “Tra storie e leggende e antiche vie” l’itinerario FAI di Lucca, la cui tappa di interesse archeologico è il complesso museale e archeologico della cattedrale. Le visite sono previste dalle ore 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle 18:30).

POTENZA

A Venosa (PZ) “L’antica Venusia tra anfiteatro romano, parco archeologico e l’Incompiuta” tocca appunto le rovine della città prima sannita e poi romana (fondata nel 291 a.C.), importante luogo di commercio e scambi sull’Appia.
Apertura dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:00.

CHIETI

A Vasto (Chieti) è previsto un itinerario storico archeologico con tappa alle terme romane dell’antica Histonium per vedere i preziosi mosaici e godere del paesaggio. Le visite, a cura del Polo Liceale Statale “Pantini Pudente”, Istituto Tecnico Statale economico Tecnologico “Filippo Palizzi”, saranno anche in inglese.

Per tutte le visite, il contributo minimo è di 3,00 euro.

No Comments

Leave a Comment